Politica Ultime Notizie 

Mondolfo: Lucchetti chiede chiarezza sul centro estivo organizzato dal Comune

Dopo l’ennesina richiesta di accesso agli atti non evasa dal Comune, il consigliere Massimiliano Lucchetti ha scritto al Prefetto, in quanto non gli vengono date le informazioni richieste.

Dalla voce de consigliere Lucchetti l’oggetto della sua richiesta inevasa: ”Ormai mi sono stancato di essere preso in giro, insieme ai cittadini, mi sono stancato che la maggioranza ostacoli in ogni modo l’operato di controllo della minoranza! Grazie alla nostra Costituzione all’interno delle istituzioni ci sono due ruoli: l’esecutivo che amministra la macchina pubblica facendo le scelte e la minoranza che controlla l’operato della Giunta, in modo che comunque il tutto sia fatto secondo le regole e in trasparenza. Però questa maggioranza per mantenere tutto nascosto cosa fa? Ha convocato le commissioni consigliari sempre a ridosso dei consigli comunali, in modo che non si abbia nemmeno il tempo di controllare la documentazione degli argomenti all’ordine del giorno, ha ridotto i giorni da 20 a 10 per l’analisi dei documenti relativi al bilancio di previsione (quando erano in minoranza avevano protestato con l’allora sindaco Cavallo perché i 20 giorni secondo loro erano pochi), ha impedito che i consiglieri di minoranza partecipassero alla consulta del turismo e si sono sempre rifiutati di fare la diretta streaming del consiglio comunale, impedendo di fatto ai cittadini di partecipare e questo anche quando la diretta on line nella pandemia era l’unica soluzione.. Dulcis in fundo non riesco ad avere in nessun modo la lista dei 20 bambini che hanno partecipato al centro estivo organizzato dal comune che è costato all’ente e quindi alle tasche di noi tutti, più di 10.000 euro. Avete deciso di spendere questa cifra enorme per solo 20 bambini, di media più di 500 euro a bambino, mi volete dire chi ha partecipato a questo centro estivo? Mi volete dare i nomi di chi ha usufruito di questo servizio di prima classe? Perché negate il diritto ad un consigliere ed ai cittadini di conoscere questa graduatoria. C’è forse qualcosa da nascondere? Già i criteri di selezione adottati per partecipare non mi sembrano molto appropriati. Mi sarei aspettato che questo servizio fosse destinato in primis alle famiglie più bisognose, che non possono pagare la babysitter, invece avete deciso di concederlo ai più veloci nel prenotarsi, come se voleste dar vantaggio ai soli che erano informati di questa opportunità o i più svelti al computer, quando a volte le persone meno abbienti nemmeno l’hanno o non possono stare a guardare sempre il sito del comune dovendo lavorare. Non capisco questo diniego e allora, come diceva Andreotti, a pensar male si fa peccato, ma spesso ci si indovina.

Io credo sempre alla buona fede delle persone e spero che la maggioranza si ravveda e pubblichi, come è giusto che sia, la lista dei 20 bambini vincitori che hanno partecipato al centro estivo comunale, se giustamente si vuole tutelare la privacy dei minori, potremo sapere i nomi dei genitori che hanno sottoscritto le domande per un servizio pubblico: ma che i cittadini sappiano.

Ovviamente per far rispettare il mio diritto di accesso agli atti, che tutela anche i cittadini e gli elettori che rappresento, ho già scritto una informativa al Prefetto, al quale ho richiesto un intervento ed un incontro chiarificatore”.

da Massimiliano Lucchetti

Consigliere comunale Italia Viva

Related posts

Leave a Comment