Politica Ultime Notizie 

Mondolfo: accolte le proposte del M5S e scuse per il consiglio a porte chiuse

Nell’ultimo Consiglio Comunale l’Amministrazione mondolfese ha finalmente preso atto della necessità di un cambio di rotta al fine di rispettare i Regolamenti Comunali per garantire la corretta partecipazione delle minoranze e il rispetto delle regole democratiche. Infatti dopo aver convocato in modo non regolare la seduta del Consiglio Comunale del 22 maggio scorso, all’inizio della seduta del Consiglio Comunale del 27 luglio sono arrivate le scuse ufficiali dell’Amministrazione.

Rimane comunque il dispiacere da parte delle minoranze sul mancato utilizzo delle video conferenze che consentirebbe la partecipazione e la visione delle sedute del Consiglio Comunale da parte della cittadinanza anche da casa (modalità utilizzata oggi da tutti i Comuni), nonostante sia una modalità da noi chiesta ben 4 volte tra il 2016 e il 2019, sempre negata dall’Amministrazione, che invece continua, da marzo di quest’anno, a riunire la Giunta Comunale in videoconferenza.

Soddisfazione invece per il fatto che l’Amministrazione abbia destinato molti fondi pervenuti dal Governo centrale: € 35.000 per potenziare i centri estivi, € 32.000 destinati a migliorare la prevenzione dell’abusivismo e la sicurezza delle spiagge, € 90.000 destinati al miglioramento della scuola Raffaello e ad illuminazione pubblica, € 187.500 per lo svolgimento di funzioni fondamentali che, assieme all’avanzo di bilancio e ad altri € 90.000 giunti dal Miur sono stati utilizzati per una serie di interventi come acquisto di materiale scolastico.

Finalmente inoltre è stata in sostanza accolta la nostra proposta presentata ad aprile e volta a non far pagare la Tari ai privati in difficoltà ed alle attività rimaste chiuse o parzialmente aperte durante il lock down: l’Amministrazione ha infatti stanziato (grazie anche a risorse del Governo Centrale) una riduzione pari a € 100.000 e di tale somma € 20.000 per le utenze private, € 30.000 per le imprese artigiane e € 50.000 per le attività commerciali. Accolta anche la richiesta di posticipare il primo pagamento della Tari a fine settembre.

Siamo inoltre contenti che, dopo anche alcuni interventi da parte dei sottoscritti, l’Amministrazione abbia destinato i fondi stanziati prima dal Decreto Crescita del 2019 e poi dalla legge di Bilancio 2019 per migliorare più beni di proprietà comunale.

A seguito di una nuova interrogazione presentata dai sottoscritti assieme alla Consigliera Giovanna Berluti, si è chiesta ed ottenuta finalmente un’altra convocazione della Commissione di Controllo sulla casa di riposo di Mondolfo “Nella Carradorini” con l’intento di aggiornare la comunità sull’attuale situazione Covid19. Continueremo a sollecitare l’Amministrazione su un argomento così importante e ribadiamo il nostro impegno serio che ha portato alla convocazione dell’unica seduta della Commissione di Controllo sulla casa di riposo in periodo Covid-19, e ci ha indotto a pubblicare la relazione della cooperativa, informando così la cittadinanza.

Proseguiremo comunque nel chiedere all’Amministrazione informative frequenti e puntuali, affinché monitori costantemente la situazione della casa di riposo a tutela dei nostri cari e dei loro familiari.

Giovanni Berluti – Silvana Emili

Consiglieri del Comune di Mondolfo

Portavoce del MoVimento 5 Stelle

Related posts

Leave a Comment