Sport Ultime Notizie 

A Piagge i campionati italiani elite prima serie di boxe

Si sono svolti a Piagge (PU) i campionati italiani dilettanti élite prima serie, fase di qualificazione agli assoluti che si svolgeranno il prossimo mese di dicembre a Roma. Durante questo torneo sono stati impegnati i migliori pugili delle Marche e dell’Umbria, che si sono affrontati per vincere il titolo di campione interregionale Marche Umbria e quindi per accedere al prossimo turno nel quale saranno in palio i Titoli Italiani. Queste “eliminitorie” sono state organizzate dal Comitato Regionale Marche FPI in collaborazione con la Società Boxing Club Pesaro e la Società Gymnastic Piagge, oltre che con il supporto del Comune Terre Roveresche. Prima dell’inizio delle finali è stato commemorato l’ex pugile e Allenatore della Gymnastic Piagge, Giacinto Lobozzo, scomparso pochi giorni fa.
Durate questo campionato si sono distinti degli ottimi pugili che hanno emozionato il folto pubblico che ha gremito il Palazzetto dello Sport di Piagge, offrendo, secondo noi, dell’ottimo pugilato sia dal punto di vista tecnico, sia sotto l’aspetto agonistico e atletico. E questo ci fa ben sperare; perchè alle finali italiane i pugili marchigiani avranno la possibilità di ben figurare. Tra i protagonisti della kermesse possiamo citare: Ario Guerra, della Società Feretrana, che ha vinto meritatamente nella categoria dei 60 kg; Alessandro Baldoni, Upa Ancona, che si impone nei superwelter (69 kg) battendo un ottimo Elia Rossi – Ascoli Boxe – unico pugile, ricordiamolo, a disputare i tre match previsti dal torneo essendo dovuto partire dai quarti; Federico Stroppa, Boxing Club Pesaro, che vince nei pesi medi (75 kg) il derby contro il Campione uscente Diego Vergoni (anche lui della B.C.Pesaro), grazie ad uno stile fantasioso ma efficace e Francesco Cacciapuoti, della Fabrianese Liberti, che si qualifica negli 81 kg. L’unico Umbro a passare il turno per le finalissime è l’emergente Domenico Norvetta, Boxe Foligno, nella categoria dei pesi massimi.Per quanto riguarda la Squadra dell’Audax Boxe Club Metauro di Fano, un primo posto e due secondi. Perdono le finali, Michele Santoli, 81 kg, e Andrea Cannoni 91 kg (ufficialmente tesserato con la Nike Fermo per un accordo tra le Società per il suo passaggio ai professionisti). Perdono però con onore perchè entrambi hanno dato prova di grande coraggio e di esemplare devozione nel cercare fino alla fine la vittoria, distenguendosi per l’intesità che hanno profuso durante la gara insieme con i loro rispettivi avversari (Cacciapuoti e Norvetta). Tanto che sono stati applauditi e rincuorati nonostante avessero perso. Invece, vince e si qualifica “l’Audace di Fano”, Yassine Maski, peso welter kg 64, battendo in finale il maceratese Elia Gironelli, l’attuale Campione italiano élite seconda (ex senior), in un match duro ma comunque tecnico, atletico e allo stesso tempo tattico. Maski conquista la sua undicesima vittoria consecutiva contro un giovane e promettente avversario. La sua ultima sconfitta risale alle eliminatorie dello scorso anno disputate a Tolentino (28/10/2018), quando venne battuto dall’allora vice campione italiano Charlemagne Metonyekpon, passato nel corso di quest’anno al professinismo. Maski raggiunge con merito questo traguardo; ma ora dovrà vedersela con i più forti in Italia. Di sicuro, come si dice in gergo, “venderà cara la pelle”.

da Audax Boxe Metaurilia

Related posts

Leave a Comment