Politica Ultime Notizie 

Matteo Maggioli, campione del mondo di bocce alle Special Olympics, accolto da Talè e Ceriscioli

Ha conquistato un risultato strepitoso agli Special Olympics del marzo scorso ad Abu Dhabi (Emirati Arabi) nei quali si è classificato campione mondiale di bocce nel singolo maschile. E’ ormai famoso Matteo Maggioli, il 27enne fanese accolto a Palazzo Raffaello questa mattina dal presidente della regione Marche, Luca Ceriscioli e dal consigliere delegato alla Sanità e ai Servizi Sociali, Federico Talè.

Insieme a lui il padre, il tecnico Special Olympics Lorenzo Commerso, suo allenatore sin dal suo esordio sportivo nella disciplina avvenuto solo 4 anni fa, gli educatori di Itaca e tutti gli atleti dell’associazione che gli si sono stretti attorno ed hanno voluto condividere con lui questo momento.

Ed è stato proprio Commerso a presentare Maggioli al consigliere Talè il quale ha voluto a sua volta farlo conoscere al presidente Ceriscioli ed accoglierlo in Regione come un campione mondiale merita.

Un vero “asso pigliatutto” il giovane Maggioli, atleta del team Itaca di Fano, associazione fanese nota per i suoi campioni dell’equitazione anch’essi di livello mondiale, che si è aggiudicato ben 3 medaglie ad Abu Dhabi dove quest’anno dal 14 al 21 marzo si sono svolti gli Special Olympics (l’evento del programma educativo riservato a persone con disabilità intellettiva presente in 169 paesi nel mondo). Maggioli ha infatti riportato a casa l’oro nel singolo maschile, l’argento nella squadra a 4 unificata ed 1 bronzo nella coppia unificata.

“Sei stato accolto dal sindaco di Fano, persino dal premier Conte ed ora anche in Regione, direi che manca solo il papa- ha scherzato Lorenzo Commerso rivolgendosi a Maggioli”.

Il presidente Luca Ceriscioli ha regalato al giovane campione il libro contenente i tesori delle Marche e la bandiera della Regione ringraziando Matteo di aver portato le Marche nel mondo mentre il consigliere Talè ha detto: “A Itaca siete dei numeri uno. Sinceri complimenti a Matteo e grazie a tutti gli educatori – ha continuato Talè – il merito del successo di questi ragazzi è anche vostro”.

Related posts

Leave a Comment