Un morto ogni tantoEventi e Cultura Ultime Notizie 

Paolo Borrometi a Fano per presentare il libro “Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile”

Paolo Borrometi il giovane e talentuoso giornalista ragusano, sotto scorta dal 2013 a causa di minacce mafiose, sarà a Fano per la presentazione del suo libro “Un morto ogni tanto. La mia battaglia contro la mafia invisibile” nel pomeriggio di venerdì 10 maggio in un incontro pubblico condotto e coorganizzato da Sara Cucchiarini e introdotto dai saluti di Loredana Gatt dello studio legale LegLegal, Francesca Foschi di Confapi Pesaro Urbino (Associazione Piccole Medie Imprese di Pesaro Urbino) Cascioli Silvia componente segreteria confederale Cgil Pesaro Urbino e Francesca Ricci Referente per le attività nelle scuole per il coordinamento di Libera Pesaro-Urbino. 

«Ogni tanto un murticeddu, vedi che serve! Per dare una calmata a tutti!» Nelle intercettazioni l’ordine è chiaro: Cosa Nostra chiede di uccidere il giornalista che indaga sui suoi affari. Ma questo non ferma Paolo Borrometi, che sul suo sito indipendente La Spia.it denuncia ormai da anni gli intrecci tra mafia e politica e gli affari sporchi che fioriscono all’ombra di quelli legali.

Il primo libro di Paolo Borrometi è una denuncia senz’appello su un fenomeno ritenuto in declino e in realtà più pervasivo di sempre, da combattere anzitutto attraverso la conoscenza del nemico. Perché il potere della mafia, come diceva Paolo Borsellino, è anche un fenomeno sociale, fatto di atteggiamenti e mentalità passive contro cui l’unico antidoto è l’esempio della resistenza e della lotta.

In sala sarà possibile acquistare una copia del libro e al termine dell’evento l’autore si dedicherà ad un momento di firmacopie con il pubblico.

10 Maggio FANO ore 18:00
Chiesa di Sant’Arcangelo Via M. Lanci (Corso Matteotti) 
presentazione del libro
“Un morto ogni tanto”
PAOLO BORROMETI
dialoga con SARA CUCCHIARINI

Evento a cura di: LEGLEGAL Studio Legale
Con il contributo di: CONFAPI PU – CGIL PU – LIBERA

Related posts

Leave a Comment