Politica Ultime Notizie 

MS5: “molte le opere non incluse nel piano pluriennale del Comune di Mondolfo”

Con riferimento all’ultimo Consiglio Comunale del 5 Febbraio, per quanto riguarda le opere pubbliche previste dal 2019 al 2021, pur condividendo le opere previste per l’anno in corso, tra cui evidenziamo l’appalto ad Aset Spa, (euro 33.000) per la realizzazione dell’illuminazione di Via Illica, da noi chiesta e votata all’unanimità in Consiglio Comunale il 04/05/2017, l’ampliamento del cimitero, la messa in sicurezza della scuola media Fermi (sarebbe stato comunque decisamente preferibile attivarsi da subito per costruire un nuovo plesso scolastico), esprimiamo comunque una forte preoccupazione per tutte quelle opere promesse da tempo ma che non sono state inserite all’interno del piano pluriennale delle opere.
Si pensi all’irrimandabile realizzazione dell’impianto di climatizzazione della Casa di Riposo “Nella Carradorini” di Mondolfo, i cui lavori, stimati in euro 200.000, e già appaltati a detta dell’Amministrazione, non sono presenti nel piano delle opere pluriennali e di cui non abbiamo ancora alcuna certezza sull’inizio dell’intervento nonostante siano stati numerosi i solleciti delle minoranze negli ultimi due anni.
Spiace anche rilevare che dal 2016 ad oggi, vengono automaticamente posticipati di anno in anno i lavori di integrale rifacimento della Piazza del Comune a Mondolfo, necessari a ridare convivialità e decoro ad una delle piazze più belle ed importanti del territorio e posta nel centro storico di uno dei Borghi più Belli d’Italia, che oggi più che mai necessita di un intervento di ripristino e valorizzazione.
Infine aggiungiamo che ad oggi non è pervenuta alcuna risposta sulla definitiva risistemazione delle mura di Via San Michele che, da fine agosto 2018, cioè dopo i lavori di messa in sicurezza eseguiti dall’Amministrazione in modo approssimativo, necessitano di un intervento di restauro integrale, e sul quale la stessa Amministrazione, nonostante una nostra interrogazione discussa in Consiglio Comunale a settembre 2018 e una richiesta formale durante l’ultimo Consiglio Comunale, continua a non fornire alcuna risposta. A tale proposito, terremo comunque informati i cittadini evidenziando che già due mesi fa abbiamo messo a conoscenza la competente Soprintendenza di Ancona della qualità dei lavori eseguiti, invitandola formalmente ad intervenire presso l’Amministrazione affinché dia luogo al restauro definitivo ed integrale dell’intera cinta muraria, così come previsto dalla legge ma anche e soprattutto così come richiedono le più elementari regoli di decoro urbano imprescindibili per il valore del centro storico di Mondolfo.

GIOVANNI BERLUTI E SILVANA EMILI
Consiglieri Comunali e portavoce del M5S Mondolfo Marotta

Related posts

Leave a Comment