Sport Ultime Notizie 

Il Marotta Basket chiude il girone di andata a punteggio pieno

Ancora un successo per il più brutto Marotta Basket della stagione che a Fermignano chiude il girone di andata a punteggio pieno. Non pervenuta per tre quarti d’incontro, la squadra di presidente Venturi riesce ad esprimersi al meglio solo nella frazione susseguente all’intervallo lungo. Sul fronte offensivo sono soprattutto tre azioni fotocopie consecutive sviluppate sull’asse Paolini-Vignoli e quattro centri dall’arco dei tre punti che piegano le gambe ai pur volonterosi padroni di casa. Schierata come estrema risorsa per cercare di arginare la verve avversaria, la difesa marottese invece passa a zona e per i terminali d’attacco fermignanesi la via del canestro si fa improvvisamente dura. La ricetta del Marotta Basket risulta vincente perché il break a suo favore che ne scaturisce lo farà campare di rendita per tutto l’ultimo quarto nonostante il veemente ritorno degli uomini di coach Cleri.
Solo in cinque a segno, tra il Marotta Basket brilla fortunatamente, oltre al solito Vignoli, un ammirevole Tombari tra l’altro capace, in quanto a freschezza atletica, di non far rimpiangere l’assenza del furetto Minardi.
Tutto è bene quel che finisce bene dunque, soprattutto se è un “piattino” pro capite di carbonara ad allietare il dopo partita.
Il ritorno del figliol prodigo Marinelli, l’esordio (con punti pesanti) della vecchia volpe Bertazza e l’ennesimo tecnico di Vignoli gli “argomenti” che permetteranno in settimana di ben “dibattere” seduti tutti intorno al tavolo.

Pall. Fermignano – Marotta Basket 60-68
(parziali: 17-17, 10-13, 10-26, 23-12)

Pall. Fermignano: Figliola 4, Riminucci 10, Cagnoli 8, Chiarucci 4, Agostini L., Bedetti, Cleri L. 21, Guidi 10, Agostini F. 2, Carobini n.e., Toccacieli 1. All. Cleri S.

Marotta Basket: Poletti L., Poletti I. M. n.e., Gioacchini, Paolini 8, Bronzini, Vignoli 21, Bertazza 10, Marinelli, Sciarrini A. 12, Marcantognini, Tombari 17, Venturi.

Luca Nazionale – Ufficio Stampa Marotta Basket

Related posts

Leave a Comment