Eventi e Cultura Ultime Notizie 

A Marotta la prima edizione di Festivalle

Riflettore accesi su “Festivalle”: primo festival dell’arte di strada organizzato dall’Amministrazione comunale con la direzione artistica di Giuseppe Nuciari.
Acrobati, clown, giocolieri, riempiranno sabato 15 luglio le piazze, il lungomare ed il viale di Marotta per offrire il meglio dello spettacolo dal vivo.
Dalle ore 21 sette artisti, tra i più prestigiosi del panorama nazionale (Riccardo Strano, Jump_It, Giulio Lanzafame, Nicola Pesaresi, Giorgio Bertolotti, Mago per Svago e Gambe in Spalle Teatro) si alterneranno per le vie del centro, trasformate per l’occasione in una grande ribalta arricchita dalla magia dell’arte di strada e dai colori dell’artigianato creativo dei tanti espositori del mercatino.
Equilibrismo su corda molle, acrobatica aerea, acrobatica col fuoco, magia, ventriloquismo, giocoleria su monociclo, bolle, tutto in una notte per la gioia dei bambini di ogni età.
Forme inedite di spettacoli da strada con artisti che sanno attirare l’attenzione del pubblico, trasformandosi, rivisitando le trame più ardite tra imprevisti, errori e sogni che si realizzano.
Un palcoscenico nel palcoscenico: il cuore di Marotta si trasformerà in uno spettacolo vivente.
“Festivalle” è un progetto legato all’arte di strada con l’obiettivo di coinvolgere nel prossimo futuro i Comuni della Valle del Cesano con cui l’Amministrazione comunale di Mondolfo ha avviato una serie di incontri in una ottica di promozione turistico- culturale di tutto il territorio.
“E’ una sfida quella di Festivalle – ha detto l’assessore al Turismo, Davide Caporaletti – uno vero scrigno dell’arte di strada, consapevoli che per la nostra Città rappresenti una novità in assoluto. La magia di assistere dal vivo alle performance di artisti di fama nazionale è sicuramente suggestiva, un’ affascinante forma artistica, sperando che a partire dalla prossima stagione 2018, questo evento possa divenire un appuntamento caratterizzante della nostra bellissima Vallata del Cesano”.

da Comune di Mondolfo

 

Related posts

Leave a Comment