Politica Ultime Notizie 

Attraverso Marotta: “nuovi progetti urbanistici senza condivisione”

marotta

L’Associazione Attraverso Marotta apprende con piacere dalla stampa che due binari morti sarebbero stati trasferiti dalle Ferrovie dello Stato al Comune di Mondolfo, per la prossima realizzazione di strade e parcheggi, ma con sconcerto segue le modalità con cui il Comune continua d’arbitrio a progettare e a voler realizzare un nuovo assetto territoriale senza la partecipazione dei cittadini.
Pertanto l’Associazione ha inoltrato al Comune istanza di accesso agli atti inerenti il trasferimento delle aree e il progetto sotteso alle opere pubbliche che l’Amministrazione avrebbe intenzione di realizzarvi.
Come dichiarato dagli Amministratori alla stampa, il progetto è già stato realizzato dall’ufficio tecnico comunale e presentato per un parere all’ing. Morellina del compartimento regionale delle Ferrovie di Ancona; progetto di cui l’Associazione da tempo chiede visione, in particolare per quanto attiene al nuovo tratto stradale che, come prolungamento sud di via Manzoni, arriverà su piazza Roma all’altezza dell’ingresso del futuro sottopasso pedonale, tratto in cui l’amministrazione paventava da tempo la realizzazione di un nuovo tratto stradale anche di percorrenza carrabile.
Non comprendiamo come l’Amministrazione possa fare proclami su progetti che impegnano anche finanziariamente il Comune senza aver preventivamente verificato nelle sedi opportune dei procedimenti autorizzativi e di variante degli strumenti urbanistici (tutte prevedenti la fase di partecipazione dei cittadini), l’utilità, la fattibilità, l’ammissibilità degli interventi proposti, anche in ragione delle modificazioni e degli effetti cumulativi determinati dalle opere sostitutive del passaggio a livello, dalla nuova rotatoria sulla strada statale, dal nuovo sottopasso della statale medesima; il territorio comunale non è cosa loro, ma dell’intera comunità cittadina.
È inoltre interessante la coincidenza che intercorre tra la nuova proposta progettuale e la nomina del Vicesindaco a coordinatore delle aree territoriali del Cesano per il rischio idrogeologico, proprio nel periodo coincidente il ricorso al TAR contro gli atti che hanno decretato la soppressione del passaggio a livello e la realizzazione, in area di elevato rischio idrogeologico, del sottopasso carrabile quale opera sostitutiva.
Ora restiamo in attesa di esaminare gli atti richiesti, evidenziando comunque l’importanza dell’intervento d’opinione pubblica dei cittadini, che sono continuamente costretti a sorvegliare il proprio territorio, per far rispettare i propri diritti e garantire la qualità dello sviluppo e trasformazione dei loro luoghi di vita, soprattutto per tutelare le future generazioni.

da Attraverso Marotta

Related posts

5 Thoughts to “Attraverso Marotta: “nuovi progetti urbanistici senza condivisione””

  1. M.....

    Una nuova strada a Marotta non serve!
    Dalla ferrovia all’arenile saranno 70-80 metri ci sono 2 strade! adesso tre? Viva l’asfalto!
    E Mei che ce’ chiudem le bughe!

  2. Luisella

    mi sapete spiegare che cazzo ci sta a fare un Comune se quando progetta compie un “arbitrio”?

  3. mauro vitali

    Nessun commento . Ognuno di noi pensa al proprio ………….. non alla comunita

    1. pietro

      C’è poco da commentare:
      la giunta che amministra Mondolfo e Marotta ha dato in ogni occasione dimostrazione di come agisce.
      Si sentono padroni di questo territorio, non rappresentanti della popolazione.
      Si sentono padroni grazie a dei centri di potere creati nel tempo e grazie al fatto che l’elettore dorme, e nonostante tutto chi amministra questo Comune da decenni è ancora lì, a fare i propri interessi e non i nostri.
      E allora è tempo che l’elettore si svegli una volta per tutte!

  4. Luisella

    con troppi galletti nel pollaio e le galline vanno in bianco.

Leave a Comment