Politica 

Diotallevi: “persi i fondi per il palazzetto dello sport”

palazzetto

Nel Consiglio Comunale della scorsa settimana si è tornato a discutere della situazione del Palazzetto dello Sport di Marotta per effetto di un’ interrogazione del Consigliere Carlo Diotallevi.
“Esattamente un anno fa  furono sospese e revocate una serie di manifestazioni ed iniziative aperte al pubblico in programma al palazzetto dello sport di Marotta tra i quali ad esempio i saggi di fine anno scolastico. Tutto ciò a causa di problemi di sicurezza e agibilità della struttura stessa che non può quindi ospitare eventi con un pubblico superiore alle  99 persone (certificato di agibilità del 25/10/2010).
La Giunta con Delibera n. 71 del 04-06-2013 ha approvato il progetto preliminare per i “Lavori di messa a norma del Palazzetto dello Sport”. Nella delibera stessa si richiama il parere di conformità antincendio rilasciato dal Comando Provinciale Vigili del Fuoco di Pesaro e Urbino del 30/01/2008 riguardante la situazione del Palazzetto dello Sport, contenente le prescrizioni alla normativa antincendio vigente ed ai criteri generali di prevenzione incendi. Quindi in sintesi la Giunta ha atteso ben 5 anni prima di elaborare un progetto di messa a norma della struttura, una cosa inconcepibile !
Ma non finisce qui infatti per finanziare l’intervento con la delibera sopra riportata la Giunta ha preannunciato la richiesta di accesso alla ripartizione del “Fondo statale per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva” di cui alla legge 7 agosto 2012, n. 134. La delibera stessa però chiarisce che “qualora il progetto relativo ai Lavori di messa a norma del Palazzetto dello Sport risulterà utilmente collocato nella graduatoria beneficiaria della concessione di cui all’oggetto, con successivo atto deliberativo si procederà all’inserimento nella Programmazione Triennale delle OO.PP. ed all’approvazione del progetto esecutivo;
Nel Consiglio della settimana scorsa purtroppo pero’ è arrivato l’ennesimo colpo di scena: la Corte Costituzionale con sentenza del 31.10.2013 ha dichiarato l’illegittimità costituzionale del Decreto che istituiva presso la Presidenza del Consiglio dei ministri il Fondo per lo sviluppo e la capillare diffusione della pratica sportiva, quindi in sintesi niente soldi per il Palazzetto dello sport di Marotta. Abbiamo quindi chiesto all’assessore come intende il Comune trovare le risorse per finanziare il progetto di ristrutturazione e lo stesso ci ha risposto con evidente imbarazzo che “l’intervento potrebbe essere finanziato tramite somme disponibili nell’ambito dei residui di mutui non utilizzati”…(senza nemmeno menzionare  una possibile data) ma il condizionale ci preoccupa non poco visto i precedenti.
Nello scorso Bilancio Previsionale infatti noi della minoranza avevamo trovato un modo semplice per reperire le risorse necessarie alla messa a norma del Palazzetto: abbiamo proposto emendamenti che andavano a tagliare i costi della politica di un 30%, dei dirigenti e capitoli riguardanti spese telefoniche e di cancelleria per reperire fondi necessari ( circa 100.000 euro) per sistemare la struttura, ma incredibilmente la maggioranza ha votato contro!
Siamo convinti che le associazioni sportive del nostro territorio meritino maggiore considerazione, dal momento che organizzano manifestazioni di grande valore, le quali attirano nel nostro territorio un numero elevato di persone con un chiaro impatto turistico ed economico. Non va dimenticato che le associazioni producono occupazione e prospettive e senza la loro competenza e professionalità, le nostre strutture non sarebbero che scatole vuote, è questo che il nostro Comune vuole?” Il Palazzetto di Marotta è …e deve essere una priorità per l’Amministrazione comunale…Noi non resteremo a guardare”.

da Carlo Diotallevi

Related posts

Leave a Comment